More

    Digital Customer Profiling per l’arte

    Digital Customer Profiling per l’arte

    Crea il tuo pubblico

    Nel marketing, la profilazione dei clienti o Customer Profiling indica quelle tecniche che consentono all’azienda/brand di creare un preciso “ritratto” del loro cliente ideale o del target di riferimento.

    Per il mondo dell’arte il Customer Profiling serve a delineare il profilo del collezionista, visitatore, professionista, art lover, che è interessato ad acquistare o fruire di determinati servizi, opere d’arte o a visitare il nostro evento.

    Troppo complicato? FORSE NO!

    Oggi sul web tutto è tracciabile, grazie a strumenti come Google Analytics o Instagram Insights utilizzati dagli esperti di Marketing Culturale.

    Come creare il profilo di una persona interessata alla nostra arte? 

    CONOSCI LA TUA ART BUYER PERSONA!

    Ecco gli elementi da tenere in considerazione:

    • Capire come vengono utilizzati i nostri prodotti/servizi, che, nell’ambito dell’arte, significa, per esempio, i valori, le emozioni e i modi con cui le opere vengono fruite, sia all’interno di musei o istituzioni nel caso di una mostra, sia nel caso in cui si tratti di collezionisti. Questi infatti acquistano arte per diversi motivi, per investimento, per status sociale o semplicemente per goderne all’interno di abitazioni e uffici;
    • Costruire una mappa del customer journey, che raffigura visivamente le azioni del potenziale cliente, specialmente online, dal momento iniziale del processo decisionale fino all’esperienza post-acquisto;
    • L’importanza dei dati demografici: come il range d’età, la provenienza geografica, il livello di educazione, reddito, ma anche valori e interessi. Un esempio del potenziale collezionista potrebbe essere: adulto 30-40 anni, italiano, laureato, reddito di fascia media, interessato ad arte e design;
    • Tieni conto dei feedback e della tua web reputation, attraverso sondaggi, commenti e messaggi sui social, recensioni online da tenere in grande considerazione non solo per migliorare il modo in cui viene percepito il prodotto artistico/culturale, ma anche per apportare migliorie tecniche come tempi di consegna delle opere, modo di trasporto ecc ecc…

    L’insieme di questi suggerimenti concorrono a formare il “cliente ideale per la tua arte”, al fine di creare una Digital Strategy ideale per le sue caratteristiche, scegliendo i canali di marketing più efficaci per raggiungerlo

    Se anche tu vuoi implementare la tua strategia digital per il mondo dell’arte, contattaci

    Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è art-abckers-agency-wall-1024x683.jpg

    Art Backers Agency è la prima agenzia di Marketing Culturale e Comunicazione interamente dedicata al mondo dell’Arte 3.0.
    Supportiamo gallerie, musei, istituzioni e brand extra-settore con strategie digitali tra fisico e online.

    Ultimi Articoli

    Art Rights Prize, il Primo Premio Digitale per Artisti

    Art Backers Agency è tra i partner di Art Rights Prize, il primo Premio d’Arte Internazionale Virtuale che si rivolge a tutti gli Artisti,

    Estetista Cinica per l’Arte e la Cultura: il caso del Tour Cinico in Italia

    Un furgone rosa itinerante sta portando in giro i prodotti creati da Cristina Fogazzi, ovvero L’Estetista Cinica che con oltre 700 mila follower su Instagram e founder del brand di cosmesi Veralab con l'obiettivo di promuovere e sostenere le bellezze artistiche del territorio italiano.

    Storytelling e Social Media

    Per questa ragione uno storytelling efficace è di fondamentale importanza per costruire una narrazione del proprio museo, galleria o attività nel mondo dell’arte che sia coinvolgente ed emozionante: le persone non acquistano solo opere d’arte, un biglietto per una mostra o un servizio, ma soprattutto storie.

    Tips per il Social Copywriting dell’arte

    Tips per il Social Copywriting dell'arte Un’ottima occasione di approfondimento per chi ama l’arte

    Scopri Art Rights

    Scarica l'eBook

    Scopri gli altri articoli